nicole kidman

L’attrice di nazionalità americana, ha dichiarato in un’intervista che bisogna sostenere Trump “perché è lui il prescelto”.

L’attrice con doppia cittadinanza, australiana e americana, Nicole Kidman, ha invitato i cittadini statunitensi  ad appoggiare Donald Trump perché popolo deve sempre sostenere il presidente eletto alle urne.

Sono sempre riluttante quando si tratta di commentare su questioni politiche. Non l’ho mai fatto, né riferendomi agli Stati Uniti né all’Australia“, ha dichiarato Nicole Kidman in un’intervista rilasciata alla BBC poco prima di pronunciare le sue parole di supporto al nuovo presidente.

Trump è ora il nuovo eletto e il paese deve sostenere chi diventa presidente, chiunque esso sia”.  “Quel che è successo è successo. Il paese si deve unire dietro al presidente e andare avanti” ha aggiunto l’attrice che ha votato alle ultime presidenziali, anche se non ha mai rivelato per chi, secondo il Sydney Morning Herald.

Le sue dichiarazioni sono in netto contrasto con il messaggio lanciato qualche giorno fa da un’altra grande star di Hollywood, Meryl Streep, che ha criticato Trump, senza tuttavia menzionarlo direttamente, durante il suo discorso alla cerimonia dei Golden Globes.

Il presidente eletto ha risposto alla vincitrice del premio “DeMille Cecil B.” via Twitter definendola “un’attrice sopravvalutata”. «Meryl Streep, è una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood, non mi conosce ma mi ha attaccato comunque la scorsa sera ai Golden Globe. È una leccapiedi di Hillary che ha straperso». Sono molte le personalità di Hollywood che hanno preso le parti della Streep di fronte alla dichiarazione di Trump.

Anche il divo americano, Robert De Niro, ha espresso la sua antipatia nei confronti del nuovo presidente americano -“È completamente fuori di testa, è ridicolo e non dovrebbe essere nemmeno dove si trova ora. Che Dio ci aiuti”-paragonandolo con Travis Bickle, il giovane disadattato protagonista di «Taxi Driver». Il collega George Clooney  lo aveva definito “un fascista xenofobo”.

Nel mondo del cinema, tra i pochissimi a schierarsi dalla parte di Trump fin dall’inizio, troviamo l’attore e regista Clint Eastwood, di cui sono note le sue simpatie repubblicane: “Donald ci libererà dalle fighette del politicamente corretto” aveva dichiarato durante la campagna elettorale il famoso ispettore Callaghan, suscitando non poche polemiche.

Non solo Hollywood

Tra i sostenitori di Trump si possono annoverare anche volti della scena musicale e sportiva, ex pugili e wrestler, modelle, modelli e imprenditori. Lou Ferrigno, il famoso Mister Universo interprete della popolare serie TV “The Incredibile Hulk”, ha espresso tutto il suo appoggio a Trump sperando che “quel bravo ragazzo possa arrivare sino in fondo”. L’ex wrestler Hulk Hogan si è dichiarato pronto a mettere a disposizione di Trump i suoi muscoli ed una lunga schiera di fan pronti a seguirlo sino ai confini del mondo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *