Alimenti Freddo

Le basse temperature e la riduzione delle ore di luce solare provocano un disturbo nel nostro corpo conosciuto come “SAD”, (Seasonal Affective Disorder) o sindrome “affettivo stagionale”. I suoi sintomi si ripercuotono principalmente sullo stato d’animo e l’attività fisica apportando decadimento, calo di energia fisica e tendenza a diete meno sane. In occasione dell’ormai arrivata sindrome della SAD, abbiamo elaborato una classifica dei migliori alimenti che vi permetteranno di combattere il freddo e limitare i sintomi di questo disturbo.

1. Alimenti ad alto contenuto di acido folico. Nella battaglia contro la sindrome affettivo stagionale, rientra l’acido folico, essenziale nella produzione della serotonina, quella sostanza che apporta miglioramenti nell’ umore. E’ contenuto in alimenti come avena, lenticchie o spinaci.

2. Latte e uova. Forse non tutti sanno che la vitamina D è conosciuta anche come “la vitamina del sole” necessaria per l’assorbimento dei minerali e l’agilità mentale. Nei periodi freddi, considerata la mancanza di luce solare, incaricata della produzione di questa vitamina, si può ricorrere ad alimenti che nutrono il corpo di vitamina D, come latte e uova. Potete optare per il latte senza lattosio, così la digestione sarà meno pesante in tempi in cui si è più pigri e si pratica meno attività fisica.

3. Carboidrati in giuste quantità. La sindrome affettivo stagionale porta a consumare grandi quantità di carboidrati, a volte in maniera inadeguata. Questi sono responsabili della produzione di serotonina, tuttavia è necessario evitare quelli troppo saturi e optare per quelli “sani” come patate dolci, frutti o riso integrale. La patata in particolare stimola le difese immunitarie ed è un ottimo antiossidante.

4. Aglio e cipolle. Ricche di allicina, possono essere considerati come dei veri e propri antibiotici naturali. L’allicina è una sostanza che permette di contrastare le infezioni batteriche migliorando, allo stesso tempo, l’azione del sistema immunitario.

5. Alimenti ricchi di grassi. Gli acidi grassi, ossia gli omega-3 presenti in tanti alimenti diversi come salmone, noci o olio d’oliva, migliorano l’umore e preparano meglio il corpo alle basse temperature.

6. Gli agrumi. Apportano tantissima vitamina C che, oltre ad essere considerata un potente antiossidante, tende a fortificare il sistema immunitario indebolito a causa degli sbalzi di temperatura.

7. L’importanza dell’acqua. Durante i mesi invernali si tende a sentire meno lo stimolo della sete. Tuttavia bere molto è importante perché l’organismo si depura dalle sostanze tossiche, previene le infezioni e mantiene in salute gli organi soprattutto i reni. E’ consigliabile, durante il periodo invernale berla a temperatura ambiente per non rischiare di sentire ancora più freddo di prima.

8. Potere delle tisane. Oltre a dare una piacevole sensazione di calore, permettono di rilassarsi, fornendo moltissimi antiossidanti preziosi nella stagione fredda. Bere una tazza di tisana la sera, evita la voglia di cibi dolci. Vi consigliamo quella alla liquirizia, ottima durante l’inverno gelido.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *